Capodanno, auguri con frasi celebri, aforismi e citazioni

Frasi celebri per Capodanno: pensieri motivazionali

Ogni giorno per me è l’inizio di un nuovo anno, e io cerco di propiziarmelo con buoni pensieri che liberano l’animo dalle meschinità (Lucio Anneo Seneca).

Scrivi sul tuo cuore che ogni giorno è il giorno più bello dell’anno.

Ralph Waldo Emerson

Sii sempre in guerra con i tuoi vizi, in pace con i tuoi vicini, e lascia che ogni nuovo anno ti trovi un uomo migliore (Benjamin Franklin).

Un ottimista sta in piedi fino a mezzanotte per vedere l’Anno Nuovo. Un pessimista sta in piedi fino a mezzanotte per essere sicuro che l’anno vecchio sia passato (Bill Vaughan).

Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno (Antonio Gramsci).

Aforismi per Capodanno su perdono, vita e tempo

Alla fine, ciò che conta non sono gli anni della tua vita, ma la vita che metti in quegli anni.

Abraham Lincoln

La vita è così breve che non c’è tempo per litigi, per il rancore e per la guerra. C’è solamente il tempo per amare e dura solamente un istante (Mark Twain).

TI CONSIGLIAMO ANCHE:  Capodanno auguri religiosi, frasi di buon anno per chi crede

Non sarebbe un Anno nuovo se non avessi dei rimpianti (William Thomas).

Ok, l’anno sta finendo. Ma perché ce ne dev’essere subito un altro, senza nemmeno una pausa? (Maurizio Manco).

Tutti gli anni sono stupidi. È una volta passati che diventano interessanti (Cesare Pavese).

Altre citazioni famose su Capodanno: frasi profonde e significative per il nuovo anno

Augurarsi e augurare che l’anno nuovo risulti migliore del precedente è consuetudine antica. E significativa. Ci dice come in tutta la storia dell’umanità non ci sia mai stato un anno così ben riuscito da chiedergli il bis (Pino Caruso).

Il Capodanno è il compleanno di tutti.

Charles Lamb

Il Capodanno è un’innocua istituzione annuale, utile solo come scusa per bevute promiscue, telefonate di amici e stupidi propositi (Mark Twain).

L’anno ha un’agonia troppo lunga. Si è tristi il 20 dicembre e il 31 non ci si accorge che l’anno muore (Jules Renard).

L’obiettivo di un nuovo anno non è avere un nuovo anno. È che dovremmo avere una nuova anima e un nuovo naso; piedi nuovi, una nuova spina dorsale, nuove orecchie e occhi nuovi (G.K. Chesterton).